Iniziate le riprese di “Stucky” a Treviso

Share This Post

Tra le strade di Treviso, si aggira un personaggio nuovo, un uomo spesso distratto e bistrattato, istintivo, curioso e un po? fuori dagli schemi: è Stucky (Giuseppe Battiston), ispettore di Polizia e protagonista dei romanzi dello scrittore Fulvio Ervas. Sono iniziate le riprese della nuova serie televisiva Stucky, che dureranno per circa 4 settimane.
 
Il regista Valerio Attanasio ha firmato il soggetto insieme a Matteo Visconti and Marco Pettenello. Le sceneggiature sono state scritte da Valerio Attanasio e Matteo Visconti Stucky diventa soggetto della serie coprodotta da Rai Fiction-Rosamont e distribuita Rai Com.
La serie è realizzata con il contributo della Regione del Veneto tramite il bando PR FESR  2021-2027 e grazie anche al sostegno della Veneto Film Commission.
 
Attraverso le sei puntate in cui si articolerà la serie, sarà possibile introdursi nelle bellezze della città di Treviso e, più in generale, essere accolti nel territorio veneto, meta sempre più ambita tra le produzioni cinematografiche nazionali e internazionali.

?È un immenso piacere per me ? dice il regista Valerio Attanasio – prendere parte a questo progetto. E sono molto contento di farlo avendo la possibilità di lavorare con attori come Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova. Sono convinto che, insieme a loro, sarà divertente e stimolante esplorare nuove possibilità di racconto a partire dalle pagine dei romanzi gialli di Fulvio Ervas. Il fatto che le sei storie che racconteremo siano incentrate su un ispettore di Treviso permetterà al pubblico di avvicinarsi, conoscere ed apprezzare una città poco presente nell’immaginario cinematografico e televisivo. Ringrazio Rai Fiction e Rosamont per questa bella sfida e preziosa opportunità?.

?È più misterioso Stucky o i misteri che si trova ad affrontare? Stucky, uomo silente e tenace, ? aggiunge Giuseppe Battiston ? cerca, pensa, indaga tra le miserie e le ricchezze di un luogo che non è nord, non è sud, non è Italia, è mondo: quello delle debolezze umane?.

?È con particolare piacere che saluto l’avvio delle riprese della serie “Stucky” da parte della società Rosamont che, ricordo, essere beneficiaria di un sostegno a valere sul PR FESR 2021-2027 Azione 1.3.11 sub C a favore delle imprese di produzione cinematografica ? dice l?Assessore alla Cultura della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari ? Al regista, agli autori e alle maestranze che contribuiranno alla realizzazione della serie, va il mio saluto di buon lavoro e di benvenuti in Veneto e a Treviso in particolare, una regione e una città più amate da alcuni tra i più apprezzati maestri del cinema?.

?Siamo veramente orgogliosi di ospitare nella nostra Città una serie così attesa come quella sull?Ispettore Stucky che attira sempre di più l?attenzione delle grandi produzioni», le parole del sindaco di Treviso Mario Conte. «Accogliamo con favore questo progetto Rai Fiction – Rosamont che andrà a valorizzare le meraviglie del nostro territorio grazie anche al prezioso sostegno della Veneto Film Commission, sempre attenta ad intercettare queste opportunità. Il piccolo schermo, grazie alla sua forza evocativa, sarà ancora una volta il veicolo perfetto per regalare ai telespettatori gli scorci migliori del nostro territorio, perfettamente integrati con il contesto della fiction, con importanti ripercussioni anche dal punto di vista turistico e di sviluppo?.

Luigi Bacialli, Presidente Fondazione Veneto Film Commission: ?Vivo a Treviso da alcuni anni e non immaginavo quanto fosse dolce e romantica, ma anche intrigante e misteriosa il set ideale per il commissario Stucky che ne farà scoprire fascino e bellezze a milioni di appassionati dei gialli televisivi?.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

More To Explore

Produttori europei alla scoperta del Veneto

Ai primi di maggio la Veneto Film Commission ha organizzato un tour per una delegazione di importanti produttori europei, i quali hanno potuto ammirare alcune tra le location più suggestive

Our Locations.

Veneto, the perfect film stage.