Bandi Selettivi 2022 – Sceneggiature, Sviluppo e Pre-Produzione, Produzione

Share This Post

PUBBLICATO IL BANDO SELETTIVI 2022

Anche per l’anno 2022, il Ministero della Cultura ha stanziato importanti fondi per il sostegno del settore audiovisivo attraverso il bando selettivi che va a finanziare diverse linee di intervento ed è suddiviso in tre finestre per cui è stato stanziato un totale di € 42.300.000,00.

  • scrittura di sceneggiature (1,2 milioni di euro);
  • sviluppo e pre-produzione (3 milioni di euro);
  • produzione (38,1 milioni di euro).

Le domande possono essere presentate: 

  • per la I sessione, dal 8 al 29 marzo 2022;
  • per la II sessione, dal 7 al 28 giugno 2022;
  • per la III sessione, dal 6 al 27 settembre 2022.

Si ricorda che tutte le richieste vanno presentate attraverso la piattaforma DGCOL e che è necessario:

Fondi selettivi alla scrittura di sceneggiature

  • compilare o aggiornare la sezione “Anagrafica del soggetto” (come persona fisica);

  • accedere alla sezione “Crea nuova domanda”, e selezionare la domanda di contributo per la scrittura di sceneggiature.

Una delle linee d’intervento riguarda la scrittura di sceneggiature originali o che siano adattamento di opere preesitenti non audiovisive, con contenuto narrativo di finzione o documentaristico per cui sono stati stanziati, € 400.000 per ciascuna delle tre sessioni (€ 1.200.000,00 in totale).

Possono richiedere il contributo persone fisiche (cittadini italiani o di altro Paese dello Spazio Economico Europeo), con residenza fiscale in Italia e che non siano titolari, soci o amministratori di società di produzione audiovisiva. Tali criteri valgono anche qualora si intenda presentare domanda in forma congiunta.

Sono ammissibili progetti che siano:

  • Opere originali o frutto di rielaborazione creativa di opere preesistenti di cui si possiedono i relativi diritti;
  • Scritti in italiano;
  • Scritti per opere di durata non inferiore ai 52 minuti.

Sono ammessi anche i progetti seriali.

L’entità del contributo è determinata dagli esperti ed è compresa tra € 10.000,00 e € 20.000,00.

 La domanda andrà presentata attraverso il portale DGCOL e il soggetto che la presenta dovrà essere dotato di firma digitale e casella di posta elettronica certificata.

Le domande per la prima finestra del bando potranno essere presentate tra l’8  e il 29 marzo 2022

Fondi selettivi per lo sviluppo e la pre-produzione

  • compilare o aggiornare la sezione “Anagrafica del soggetto” (come persona giuridica), avendo cura che tutti i dati inseriti coincidano con quelli registrati presso la Camera di Commercio;

  • compilare o aggiornare l’anagrafica dell’opera: se l’opera è già registrata l’aggiornamento deve essere effettuato con una variazione attivabile sul titolo nella sezione “Gestione domande”; se l’opera non è ancora registrata, deve essere creata nella sezione “Crea nuova domanda”. La sola compilazione dell’anagrafica opera non è sufficiente per presentare domanda al bando.

  • solo nel caso si volesse presentare una domanda di contributo per la produzione, richiedere la nazionalità provvisoria;

  • accedere al pannello “Gestione domande”, selezionare il titolo dell’opera, completare ed inviare la domanda di contributo.

La seconda linea d’intervento riguarda lo sviluppo e la pre-produzione di opere cinematografiche, televisive e web, con contenuto narrativo di finzione o documentaristico, per cui sono stati stanziati € 3.000.000,00 per tutte e tre le sessioni di valutazione (€ 1.000.000,00 per ogni sessione).

Possono richiedere il contributo imprese cinematografiche e audiovisive italiane in possesso del codice ATECO 59.11, anche in forma associata o nell’ambito di un rapporto di coproduzione internazionale, che siano soggette a tassazione in Italia e classificabili come produttori indipendenti.

Sono ammesse richieste per progetti:

  • Il cui costo di sviluppo non sia inferiore a € 30.000;
  • Relativi a opere da realizzare con durata non inferiore ai 52 minuti.

Sono ammessi anche progetti seriali.

L’entità del contributo determinato dagli esperti non potrà superare i € 100.000,00. In ogni caso il contributo non potrà superare il 50% dei costi ammissibili.

Da quest’anno, gli unici costi di pre-produzione ammissibili saranno quelli funzionali alla realizzazione di altri materiali audiovisivi di sviluppo (ad esempio il teaser).

 La domanda andrà presentata attraverso il portale DGCOL e il soggetto che la presenta dovrà essere dotato di firma digitale e casella di posta elettronica certificata.

Le domande per la prima finestra del bando potranno essere presentate tra l’8 e il 29 marzo 2022.

Fondi selettivi per la produzione di opere cinematografiche e di opere audiovisive di animazione, di documentario e di cortometraggio (inclusi i videoclip) sono stati stanziati € 12.700.000,00 per la prima sessione.

Possono richiedere il contributo imprese cinematografiche e audiovisive italiane in possesso del codice ATECO 59.11, anche in forma associata o nell’ambito di un rapporto di coproduzione internazionale, che siano soggette a tassazione in Italia e classificabili come produttori indipendenti.

Sono ammesse richieste per progetti:

  • Opere cinematografiche di lungometraggio di giovani autori (comprese le opere di ricerca e formazione);
  • Opere cinematografiche di lungometraggio prime e seconde (comprese le opere di ricerca e formazione);
  • Opere cinematografiche di lungometraggio di particolare qualità artistica e film difficili con risorse finanziarie modeste ovvero opere di ricerca e formazione di lungometraggio;
  • Documentari e cortometraggi cinematografici, televisivi o web;
  • Opere d’animazione cinematografiche, televisive e web.

L’entità del contributo determinato dagli esperti non potrà superare:

  • € 1.000.000,00 per le opere di animazione, le opere di giovani autori e le opere prime e seconde;
  • € 1.300.000,00 per le opere di particolare qualità artistica.

In ogni caso il contributo non potrà superare il 50% dei costi ammissibili.

La domanda andrà presentata attraverso il portale DGCOL e il soggetto che la presenta dovrà essere dotato di firma digitale e casella di posta elettronica certificata.

Le domande per la prima finestra del bando potranno essere presentate tra l’8 e il 29 marzo 2022.

A breve sarà disponibile un apposito vademecum per la compilazione delle domande, consultabile alla pagina sportello DGCOL del sito della DGCA.

Si ricorda che è attivo un servizio di assistenza a cui è possibile accedere tramite l’attivazione di un ticket nella apposita sezione dell’area riservata (“Assistenza”), specificando il codice della domanda e la tipologia di supporto che si richiede (supporto informatico per le problematiche tecniche; supporto modulistica per questioni di natura amministrativa).

Solo nel caso in cui non fosse possibile completare la registrazione e quindi accedere all’area riservata, è possibile inviare una richiesta di assistenza all’indirizzo dg-ca.interno1@beniculturali.it.

I funzionari addetti ai procedimenti, sono il dott. Andrea D’Ottavi e la sig.ra Antonella Fralleone per le domande di sviluppo e produzione, e la dott.ssa Serena Rocconi per le domande di scrittura sceneggiature.

Il testo del bando è disponibile anche nella sezione Bandi Nuova Legge Cinema e Audiovisivo del sito. 

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

More To Explore

Le nostre location.

Il Veneto, il set perfetto per il cinema.