Il Comune di Verona entra come Socio sostenitore nella Veneto Film Commission

Share This Post

Verona primo comune capoluogo nella Veneto Film Commission

 

La Fondazione sostenuta dalla Regione Veneto si arricchisce di un socio prestigioso 

e apprezzato come set ideale dalle produzioni cinematografiche internazionali

Verona, 4 Febbraio 2022. Il Comune di Verona è il primo comune capoluogo ad aderire alla Veneto Film Commission, entrando a far parte della Fondazione senza scopo di lucro avviata nel 2019 dalla Regione del Veneto, che la sostiene in qualità di socio fondatore con l’obiettivo di valorizzare il proprio territorio come location ideale per produzioni cinematografiche.

 

Verona da sempre occupa un ruolo di prim’ordine come set cinematografico, e ultimamente ha ospitato produzioni internazionali di rilievo, dal film Netflix “Love in the villa” all’ultimo lavoro del Premio Oscar, Gabriele Salvatores, “Il ritorno di Casanova”, entrambe accolte e supportate nella logistica e nell’organizzazione dal Comune e dalla Veneto Film Commission. 

 

Queste esperienze, fondate sulla condivisione delle finalità dell’Ente regionale, tra cui la promozione culturale e la valorizzazione del territorio, sia in termini di visibilità che di indotto economico, ha portato l’amministrazione guidata dal sindaco Federico Sboarina a formalizzare, con deliberazione della giunta comunale 656 del 14 dicembre 2021, l’entrata del capoluogo scaligero come socio sostenitore della Veneto Film Commission. 

 

Tale adesione comporta per il Comune di Verona il versamento di 25mila euro come quota associativa annuale. L’ammontare è determinato dal consiglio di amministrazione della Veneto Film Commission, che ai comuni capoluogo chiede 0,10 euro per abitante (quota confermata anche per le adesioni che si manifestassero nel 2022).

 

L’entrata del Comune di Verona nella Veneto Film Commission contribuirà a promuovere la conoscenza del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico locale, e a favorire la crescita della competitività del territorio, creando le condizioni per attirare ancora di più le produzioni cinematografiche, televisive e pubblicitarie italiane ed estere.

 

Dichiarazioni

 

“La Regione promuove la conoscenza del Veneto come set cinematografico e sostiene il settore del cinema e dell’audiovisivo, valorizzando il patrimonio storico artistico e paesaggistico, le risorse professionali e lo sviluppo delle imprese che nel Veneto operano nel settore dell’audiovisivo, creando le condizioni per attrarre nel Veneto produzioni cinematografiche e audiovisive – dichiara Cristiano Corazzari, assessore alla Cultura della Regione Veneto – Tra i nostri investimenti vi è l’istituzione della Veneto Film Commission e l’individuazione di forme più strutturali a sostegno della produzione cinematografica creando azioni strategiche coordinate di promozione per il “sistema veneto del cinema”. Un “sistema” che oggi, con l’entrata del Comune di Verona in Fondazione, si consolida e si arricchisce di un territorio che dal punto di vista culturale e identitario, è unico. Sono certo che questo prezioso “lavoro di squadra” contribuirà a favorire la crescita della competitività di tutto il

territorio regionale, creando le condizioni per attirare ancora di più le produzioni cinematografiche, televisive e pubblicitarie italiane ed estere”.

 

 

 

 

 

 

“Verona è un set cinematografico a cielo aperto, le sue bellezze e il suo patrimonio storico-artistico sempre più attraggono produzioni provenienti da ogni angolo del mondo, anche grazie alla visibilità che l’Arena, nostro palcoscenico internazionale, ha dato negli ultimi anni alla città con i grandi eventi e gli spettacoli in mondovisione – afferma il sindaco di Verona Federico Sboarina -. Questa collaborazione creerà un canale strutturato e preferenziale che metterà a frutto questo nostro potenziale. E darà vita a una sinergia nuova tra Verona e l’industria cinematografica. Attrarre nuove produzioni significa non solo amplificare l’immagine di Verona quale volano del turismo e di cultura, ma anche creare un indotto parallelo che alimenta l’economia cittadina nel resto dell’anno. Troupe, attori, maestranze che restano in città sono fonte di reddito per le nostre attività e imprese”.

 

“Questa nuova sinergia ci permetterà di lavorare con un unico obiettivo – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Verona Francesca Briani -, valorizzare il territorio e la nostra città in un’ottica sempre più internazionale. Unendo le forze saremo in grado di garantire un servizio d’eccellenza. Dopo le chiusure e le limitazioni dettate dalla pandemia, sono state numerose le produzioni straniere arrivate a Verona, entusiaste dell’unicità che si respira. Così come dell’accoglienza ricevuta, grazie al lavoro dei nostri uffici che solo nel 2021 hanno rilasciato 83 autorizzazioni fra film, documentari e cortometraggi. Per noi è un orgoglio essere un punto di riferimento serio e professionale, in grado di semplificare e agevolare l’enorme macchina che sta dietro ad ogni ripresa, sia cinematografica che commerciale. Da oggi abbiamo una marcia in più”. 


“Assieme ai membri del Consiglio di amministrazione ringrazio il Sindaco Sboarina e la sua Giunta per aver voluto entrare a far parte della Fondazione Veneto Film Commission – dichiara Luigi Bacialli, presidente della Veneto Film Commission – Verona rappresenta quanto di meglio potesse dare inizio a una forte collaborazione tra la Veneto Film Commission e i comuni veneti disposti, attraverso il cinema, a valorizzare ulteriormente città e territori meravigliosi”.

 

“L’ingresso del Comune di Verona, come socio sostenitore, nella Veneto Film Commission è un bellissimo segnale di collaborazione e di capacità di fare rete – continua Jacopo Chessa, Direttore della Veneto Film Commission – Verona è una città richiestissima per i set che, con questo atto, si avvicina ancora di più alla Film Commission con la quale già collabora da mesi. Di questa scelta sono estremamente grato al Sindaco Sboarina e all’Assessore Briani, con la quale mi sono trovato in sintonia sin dal primo incontro che abbiamo avuto”.

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

More To Explore

Le nostre location.

Il Veneto, il set perfetto per il cinema.