Castello del Catajo

Tipologia

Castelli, ville, palazzi

Epoca

Cinquecento

Provincia

Padova

Presentazione

Considerato “la più strana tra le ville venete” il Catajo non è un semplice castello ma nel corso dei secoli è stato villa, palazzo ducale e dimora imperiale. Ideato nel 1570 dagli Obizzi, famiglia di capitani di ventura, come convincente macchina di rappresentanza, venne trasformato nei secoli in una imponente reggia sede di sfarzose e memorabili feste. Ampliato ulteriormente nell’800 per ospitare la corte degli Este Arciduchi di Modena divenne più tardi residenza degli Asburgo imperatori d’Austria. Cinte murarie, torrette angolari,
un labirintico percorso tra cortili, logge, scale per cavalli, conducono al piano nobile.
Qui, in un luminoso trionfo di luce e colore si può ammirare perfettamente conservato uno tra i più importanti cicli pittorici autocelebrativi rinascimentali, opera di Gian Battista Zelotti, pittore prediletto dalla nobiltà veneta. Il Castello del Catajo è oggi un “gigante” inaspettato, che mostra la stratificazione della storia, dell’ arte e delle famiglie che nei secoli l’hanno reso uno dei più imponenti edifici d’Italia.

Servizi in location

✅ Acqua
✅ Corrente elettrica
✅ Servizi
❌ Ascensore
✅ Parcheggio
❌ Possibilità di pernottamento

Contatti

info@castellodelcatajo.it