Il Cortino del Castello di Fratta

Tipologia

Castelli, ville, palazzi

Epoca

Seicento

Provincia

Venezia

Presentazione

Nella località di Fratta è stato realizzato un intervento di restauro e di ripristino ambientale al fine di recuperare le tracce di Nievo e delle sue opere. A Fratta si trovava infatti il castello in cui Carlo Altoviti, protagonista delle “Confessioni di un Italiano”, trascorse la giovinezza. Oggi il castello non esiste più, ma durante le ricerche archeologiche sono stati rinvenuti numerosi reperti, conservati presso il Cortino di Fratta, insieme alla collezione di libri, documenti e cimeli appartenuti a Nievo.
Il Cortino è una pertinenza agricola recuperata dove si trova la sede del Museo Letterario dedicato allo scrittore. In questo sito, i lavori di ripristino hanno visto la creazione di un parco, di un teatro all'aperto e del Giardino di Marte e Flora, che ospita antiche specie arboree e floreali presenti nel territorio in epoca medievale. La sua particolarità sta nel fatto che la ricerca archeologica e archivistica ha portato alla presenza di alberature e siepi piantate dove si presume che vi fosse la muratura dell'antico Castello.

Servizi in location

✅ Acqua
✅ Corrente elettrica
✅ Servizi
✅ Ascensore
✅ Parcheggio
❌ Possibilità di pernottamento

Contatti