Un Passo Dal Cielo lascia il Lago di Braies per il Veneto

La serie tv campione di ascolti, prodotta da Matilde e Luca Bernabei per Lux Vide, Un passo dal cielo, dopo cinque stagioni lascia la Val Pusteria e sposta il set in Veneto, nella zona del Cadore.  Grazie alla proficua collaborazione tra la Veneto Film Commission e Lux Vide, si prepara una nuova stagione ricca di colpi di scena, novità e gradite conferme. A fare da cornice alle vicende e ai casi del comandante della Guardia Forestale Francesco Neri (Daniele Liotti) alcuni tra i più suggestivi luoghi della regione Veneto: dal Lago di San Vito alle strade di Padola nel Comelico Superiore, passando per Cortina d'Ampezzo e i paesaggi meravigliosi del comune di Auronzo di Cadore, come il Monte Piana, il lago Antorno e il Lago di Misurina.

Giunta alla sesta stagione, la fiction riconferma i personaggi, Daniele Liotti protagonista nel ruolo del comandante Francesco Neri, il fidato commissario e amico Vincenzo Nappi interpretato da Enrico Ianniello, e il ritorno di Gianmarco Pozzoli e Jenny De Nucci. Ai volti già noti si affiancheranno anche tanti nuovi personaggi, ancora inediti, ad arricchire ulteriormente il cast.

A dirigere la serie torna Jan Maria Michelini (Doc - Nelle tue mani, Diavoli,) affiancato da Cosimo Alemà (Don Matteo), già alla guida della quinta stagione.

“Siamo felici di portare nuovi meravigliosi territori del nostro Paese nelle case degli italiani. Nella Regione Veneto siamo stati accolti con entusiasmo dalle autorità locali e dalla Film Commission, che ci hanno fatto sentire subito a casa. Crediamo che la ripartenza del nostro settore passi anche attraverso sinergie con il nostro splendido territorio, la Regione Veneto ha un patrimonio, storico culturale e naturale ricchissimo, lo sfondo ideale per questa nuova stagione” ha commentato Luca Bernabei, AD Lux Vide.

"Un passo dal cielo è una straordinaria opportunità per il territorio, sia per quanto riguarda il traino d'immagine e il suo impatto turistico, sia anche per le ricadute sull'economia regionale. Si tratta della prima grande produzione ad arrivare in Veneto dopo il lockdown, e il primo set con cui la Veneto Film Commission si confronta. Una sorta di prova del fuoco alla quale la Film Commission è felice di partecipare” ha dichiarato Jacopo Chessa, Direttore Veneto Film Commission.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Share on telegram