Veneto Film Commission presente nei principali appuntamenti europei per i professionisti

Share This Post

Al via martedì 6 dicembre l’ottava edizione di FOCUS-The Meeting Place for International Production. La manifestazione, organizzata presso il Business Design Centre di Londra, è rivolta ai professionisti del settore audiovisivo e dedicata alle location, agli incentivi nazionali e regionali, alle facilities e ai servizi per il cinema.

Grazie alla collaborazione tra MAECI, DG Cinema e Audiovisivo MiC, Agenzia ICE, Cinecittà e Italian Film Commissions, e alla partecipazione di APE-Associazione Produttori Esecutivi, l’Italia sarà presente a Focus 2022 con uno stand nazionale dedicato alla promozione delle eccellenze del nostro Paese in termini di location, industrie tecniche e agevolazioni per le co-produzioni internazionali.

Lo spazio Italia vedrà quest’anno la presenza di 7 film commission regionali (Genova-Liguria, Veneto, Roma-Lazio,Valle d’Aosta, Trentino, Calabria, Sardegna) per promuovere i propri territori e risorse, e 6 tra società di produzione esecutiva e industrie tecniche che a Focus avranno modo di presentare al meglio i propri servizi. Sarà inoltre presente Cinecittà per promuovere i propri studi, interessati negli ultimi anni da un importante progetto di rinnovamento che ha visto l’avvio della virtual production tramite LED Volume. 

Sempre al Padiglione Italia i visitatori potranno conoscere Italy for Movies (www.italyformovies.it) il portale delle location e degli incentivi alla produzione realizzato da Cinecittà in collaborazione con Italian Film Commissions e Coordinato dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiC. Uno strumento utile e agile, disponibile anche in versione app, dove trovare informazioni sulle agevolazioni previste dal tax credit e sui fondi a sostegno della produzione in Italia.

Per illustrare tutto ciò è prevista per il giorno 7 dicembre alle ore 11:30 una presentazione dal titolo Filming in Italy is Simply Extraordinary: the Italian audiovisual system at a glance cui interverranno Giovanni Sacchi Direttore dell’Ufficio ICE di Londra, Roberto Stabile Responsabile Internazionalizzazione di Anica nonché Responsabile Progetti Speciali della DG Cinema e Audiovisivo del MiC, Rossella Gaudio Analista e Consulente per le Modifiche Normative della DG Cinema e Audiovisivo del MiC, Lucia Milazzotto Direttore Marketing e Vendite di Cinecittà, Cristina Priarone Presidente Italian Film Commissions, Nicola Fedrigoni Rappresentante Associazione Italiana Produttori Esecutivi.

Per il 2022 il Fondo Cinema e Audiovisivo del MiC ammonta a poco meno di 750 milioni di euro di cui circa 544 milioni utilizzati per incentivi fiscali, 40 milioni per i contributi automatici, 44 milioni per i contributi selettivi, 90,6 milioni per le attività di promozione cinematografica e audiovisiva, 22,5 milioni per attività di potenziamento delle competenze del cinema e 4 milioni per le piccole-medie imprese per la realizzazione di prodotti audiovisivi e cinematografici (fonte MiC).

Il recente aumento dell’aliquota del tax credit alla produzione nazionale, innalzata al 40% per i film e fino al 40% per le opere televisive e web, ha contribuito a rendere l’Italia particolarmente attrattiva per le produzioni internazionali tanto che nel 2021 sono stati ben 217 i progetti di co-produzione finanziati dalla DG Cinema e Audiovisivo del MiC. La sessione 2022 del tax credit, dedicata alle produzioni nazionali di opere cinematografiche, ricerca e formazione, tv, web e videoclip, sarà aperta fino al prossimo 31 dicembre

Subscribe To Our Newsletter

Get updates and learn from the best

More To Explore

Biennale College Cinema – Italia 2024

Aperto il bando della 13esima edizione di Biennale College Cinema – Italia 2024: per cineasti associati a produttori, tutti di nazionalità italiana, sarà possibile iscriversi fino

Le nostre location.

Il Veneto, il set perfetto per il cinema.